NUOVA PROROGA VERSAMENTI DA DICHIARAZIONE DEI REDDITI

Il Governo ha chiesto e ottenuto il voto di fiducia dall’aula della Camera dei deputati sul testo del D.L. n. 73/2001 (Sostegni-bis), contenente il provvedimento che proroga il termine del 30 giugno previsto per l’effettuazione dei versamenti relativi al saldo anno 2020 e prima rata acconto 2021, derivanti dal Modello Redditi e dal Modello Irap e dalla dichiarazione annuale Iva per l’anno 2020. Manca solo lo scontato via libera definitivo con il voto di fiducia da parte dell’aula del Senato, ma è ormai possibile ritenere certa la proroga prevista. La disposizione prevede che il nuovo termine per l’effettuazione dei versamenti ordinariamente scadenti dal 30 giugno al 31 agosto 2021 è fissato al 15 settembre 2021 , senza alcuna maggiorazione. In deroga alla specifica disposizione di carattere generale, i versamenti NON potranno essere effettuati nei trenta giorni successivi al 15 settembre, con la maggiorazione dello 0,40%. Il provvedimento di proroga introdotto con il D.L. 73/2021 supera e rende non più applicabile il DPCM 28 giugno 2021, attraverso il quale fu disposta una prima proroga al 20 luglio 2021.