BORSE DI PLASTICA

Il Decreto Legge Mezzogiorno, ha confermato i divieti di circolazione degli shopper di plastica non riutilizzabili ed ha introdotto lo stop graduale, a partire dal 1° gennaio 2018, dei sacchetti ultraleggeri richiesti a fini di igiene o forniti come imballaggio primario per alimenti sfusi che non rispettino i criteri di compostabilità.

Il divieto si è detto imposto per motivi igienici, anche se riteniamo che sia una scelta dettata più dai ricavi per lo Stato che per motivi di sicurezza alimentare e ambientale. Come CNA abbiamo criticato non solo il provvedimento ma come è stato approvato in Parlamento senza discussione di merito e con la conversione in legge, nel cosiddetto D.L. 91/2017 "Decreto crescita mezzogiorno", che non ha alcuna attinenza su disposizione riguardanti l’ambiente.

Viene confermato il divieto di circolazione degli shopper di plastica non riutilizzabili inferiori a certi spessori (200 micron di spessore per quelli alimentari con maniglia esterna, 100 micron per quelli a uso non alimentare sempre con maniglia esterna) e introdotto il divieto di cessione gratuita degli stessi. Confermata anche la libera circolazione (sempre a pagamento) per i sacchetti biodegradabili e compostabili ex norma Uni En 13423: 2002 e il quadro sanzionatorio.

La principale novità introdotta è quella relativa ai sacchetti di plastica ultraleggeri sotto i 15 micron di spessore, richiesti a fini di igiene o forniti come imballaggio primario per alimenti sfusi (es. ortofrutta). Anch'essi poi potranno essere ceduti esclusivamente a pagamento e a tal fine il prezzo di vendita per singola unità deve risultare dallo scontrino o fattura d'acquisto delle merci o dei prodotti con applicazione dell’ Iva del 22%.

È opportuno, quindi, che chi commercializza tali sacchetti si accerti della conformità degli stessi già al momento dell'acquisto. Potete chiedere a CNA il materiale informativo ed il Fac-simile di dichiarazione conformità da far compilare al proprio fornitore.

In sintesi:

Borse per Alimenti Sfusi, utilizzate come imballaggio primario (ortofrutta, panetteria, gastronomia, macelleria ecc..) spessore del materiale singola parete < a 15 micron, devono essere biodegradabili, compostabili e con contenuto minimo di materia prima rinnovabile, non possono essere cedute gratuitamente e il prezzo di vendita deve risultare dallo scontrino  o fattura d'acquisto (comprensiva di iva al 22%)

Borse per il Trasporto, utilizzate ad esempio alla cassa, nessun limite di spessore del materiale, devono essere biodegradabili, compostabili, non possono essere cedute gratuitamente e il prezzo di vendita deve risultare dallo scontrino  o fattura d'acquisto (comprensiva di iva al 22%)

Borse Riutilizzabili, per il trasporto di merci in plastica tradizionale, se con maniglia esterna (vedete immagine nell'allegato) spessore materiale > 200 micron se utilizzata in esercizi che vendono anche generi alimentari (di cui 30% plastica riciclata), spessore materiale > 100 micron se utilizzata in esercizi che vendono esclusivamente prodotti non alimentari (di cui 10% plastica riciclata); se con maniglia interna spessore materiale > 100 micron se utilizzta in esercizi che vendono anche generi alimentari (di cui 30% plastica riciclata), spessore materiale > 60 micron se utilizzata in esercizi che vendono esclusivamente prodotti non alimentari (di cui 10% plastica riciclata). Non possono essere cedute gratuitamente e il prezzo di vendita deve risultare dallo scontrino  o fattura d'acquisto (comprensiva di iva al 22%).

 

Allegati:
File
Scarica questo file (opuscolo illustrativo.pdf)opuscolo illustrativo.pdf

CNA Imola

Logo CNA Imola

CNA Imola Associazione Metropolitana
Via Pola, 3
40026 Imola (BO)
C.F. 90009220378

Informativa sulla Privacy »

Questo sito o gli strumenti di terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo