Indagine CNA

Tra artigiani e piccole imprese anche ad aprile cresce lโ€™occupazione, nonostante la crisi innescata dalla guerra

La crisi economica innescata dalla guerra tra Russia e Ucraina non ha ancora interessato lโ€™occupazione nelle imprese artigiane, micro e piccole. Ad aprile il numero degli addetti in questa importante branca dellโ€™economia nazionale รจ aumentato infatti dello 0,9 per cento rispetto a marzo e del 3,6 per cento su base annua. A rilevarlo lโ€™Osservatorio lavoro CNA, curato dal Centro studi della Confederazione, che analizza a cadenza mensile le tendenze dellโ€™occupazione nelle piccole imprese fin dal 2014.
Lโ€™incremento tendenziale dellโ€™occupazione ha ricevuto un forte impulso dalla domanda di lavoro da parte delle imprese. Le assunzioni realizzate ad aprile sono cresciute a una velocitร  quasi doppia in confronto alle cessazioni: +50,3 per cento e +27,6 per cento rispettivamente.
Passando alle tipologie contrattuali, ad aprile sono stati i contratti di lavoro intermittente a trainare il segno positivo, registrando un +151 per cento su base tendenziale contro il +45,5 per cento dei contratti a tempo indeterminato e il +43,6 per cento dei contratti a tempo determinato. Lo strumento contrattuale piรน usato rimane tuttavia il rapporto a tempo determinato, che ad aprile ha riguardato il 56,4 per cento delle assunzioni. Un successo attribuibile, molto probabilmente, alla sua capacitร  di garantire alle imprese, e soprattutto alle piรน piccole, la flessibilitร  necessaria a una gestione efficiente del fattore lavoro, tanto piรน nella fase dโ€™incertezza globale.

Roma, 1ยฐ giugno 2022