Green Pass

Dal 15 ottobre 2021 scatta l’obbligo ,anche nel settore privato, della certificazione verde.

L’obbligo riguarda tutti i luoghi di lavoro e riguarda indistintamente chiunque svolga un’attività lavorativa. Quindi non solo lavorarori dipendenti, ma anche autonomi, appaltatori, consulenti. Gli unici soggetti esenti all’obbligo sono quelli in possesso di adeguata certificazione medica rilasciata secondo i criteri di una circolare del Ministero della Salute.

Il lavoro in “smart working” non costituirà un diritto, ma una facoltà aziendale qualora le condizioni lavorative lo consentano. E comunque, il lavoratore dovrà munirsi di green pass per accedere agli uffici nei periodi di lavoro in presenza.

La mancanza di certificazione verde comporta la sospensione senza retribuzione dal lavoro.

Fonte: Il Sole 24 Ore.